Obiettivi

Obiettivi

Consapevoli delle difficoltà che il mercato globalizzato pone agli operatori del settore agrumicolo siciliano, i soci della O.P. Rosaria hanno deciso di proseguire un progetto già iniziato da uno di loro: l’azienda di produzione Pannitteri & C. s.r.l..

L'arancia rossa dell'etna

Commercializzazione arancia rossa “Rosaria”

Grazie ad essa esiste un marchio affermato che identifica un prodotto, l’arancia rossa, trasmesso sui principali media nazionali: Rosaria.

In accordo con i produttori e con un’industria di trasformazione, si è avviato un percorso di filiera, dove la fase produttiva è coinvolta nella valorizzazione delle produzioni sia fresche che trasformate.

Gli obiettivi sono quelli di continuare il percorso intrapreso, avendo la possibilità di interagire con la produzione che, coinvolta direttamente, ha ancora più interesse a realizzare un prodotto con le caratteristiche qualitative adatte allo specifico marchio e quindi al mercato.

La produzione è sostenuta attraverso un servizio di assistenza tecnica di orientamento e da una serie di servizi che puntano alla razionalizzazione e riduzione dei costi di produzione.

Il mondo della commercializzazione, legato soprattutto alla Grande Distribuzione Organizzata, impone schemi organizzativi, logistici, di marketing e di comunicazione ben precisi, ai quali ormai è impossibile sottrarsi, quindi, partendo da concetti come qualità, prezzo, sinergia, valorizzazione e vendita, la O.P. si muove in maniera efficace dando risalto alle certificazioni di qualità, Indicazione Geografica Protetta (IGP) in testa.

La valorizzazione del prodotto arancia rossa, infatti, passa attraverso la valorizzazione di un territorio che il marchio IGP identifica al meglio e che quindi è oggetto di riconoscimento da parte della comunità europea.

Uno dei primi passi della O.P. è stata la presentazione del programma operativo agli organismi competenti, dove sono delineati gli obiettivi e le necessarie strategie che l’O.P. si pone, e cioè:

  • Acquisizione di un prodotto con caratteristiche organolettiche adatte al mercato;
  • Riduzione dei costi di produzione e dei servizi connessi alla vendita;
  • Valorizzazione del prodotto e dei suoi derivati attraverso un migliore posizionamento del marchio;
  • Orientamento verso tecniche di produzione e di lavorazione a basso impatto ambientale;
  • Ampliamento della base sociale;

A tal proposito sono stati coinvolti tecnici con esperienza specifica nel settore agronomico, agrumicolo, del marketing, del commerciale oltre all’esperienza degli operatori direttamente coinvolti nella O.P. per porsi, nei confronti della Grande Distribuzione Organizzata, come gruppo coeso.

L’intento del C.d.A., mediante opportune selezioni, è quello di procedere ad un ampliamento della base sociale, finalizzato al maggiore coinvolgimento della produzione.

arance_Rosaria